Guidare in sicurezza nella nebbia fitta – 4 consigli essenziali

Pubblicato il : 09 Marzo 20214 tempo di lettura minimo

Anche per il guidatore più esperto, guidare nella nebbia non è una passeggiata. Fortunatamente, InShared viene in soccorso. Con questi 4 consigli indispensabili, arriverai sano e salvo a destinazione.

Quanto sarebbe comodo se ci fosse un’invenzione che potesse influenzare il tempo. Una semplice pressione del pulsante e sarebbe asciutto e nuvoloso non appena si sale in macchina. Nessun problema con il sole basso, le strade scivolose o la nebbia. Guidare nella nebbia fitta è considerato un crimine da molte persone. Questo non è sorprendente, perché anche i percorsi più familiari sono improvvisamente irriconoscibili e gli incidenti possono accadere a un ritmo più lento.

Tra 40 e 90 giorni di nebbia

La nebbia è anche conosciuta come “nuvola al suolo”. Si tratta di piccole goccioline d’acqua che galleggiano nell’aria e ti fanno vedere meno. Raffreddare l’aria fredda e mescolare aria fredda e calda può causare la nebbia. I meteorologi parlano di nebbia solo quando si può vedere a meno di un chilometro di distanza. Guardiamo alcuni numeri:

Visibilità inferiore a 200 metri = nebbia densa

Visibilità inferiore a 50 metri = nebbia molto densa

In media, i Paesi Bassi sperimentano tra 40 e 90 giorni di nebbia.

Negli ultimi 30 anni, il numero di giorni di nebbia e foschia si è dimezzato, secondo il KNMI. Questo è probabilmente perché l’aria è diventata più pulita dagli anni ’80: molte fabbriche inquinanti hanno chiuso e i sistemi di riscaldamento sono più puliti. Più l’aria è sporca, più è facile che si formino piccole gocce d’acqua. Inoltre, in inverno, abbiamo più venti da ovest e le possibilità di nebbia sono minori quando c’è vento.

Nebbia fitta? 4 consigli per una guida sicura

  1. Prendila con calma

Quando c’è la nebbia, sembra che si guidi più veloce involontariamente perché non si ha un punto di riferimento. Questo rende difficile giudicare quanto velocemente si sta andando e dove si sta andando. Lo stesso effetto si verifica su una strada larga e vuota. Guidare velocemente nella nebbia è particolarmente pericoloso, quindi controlla attentamente la tua velocità.

  1. Mantenere una distanza sufficiente

È sempre importante mantenere una distanza sufficiente, ma soprattutto quando fuori c’è nebbia. È saggio mantenere una distanza di almeno 4 secondi. Non si sa mai se l’auto davanti a voi frenerà improvvisamente. Ricordate questa regola di base quando c’è la nebbia: “Riduci la tua velocità della metà, raddoppia la tua distanza”.

  1. Usare le luci giuste per l’auto

Nebbia, pioggia o neve riducono la sua visibilità a meno di 200 metri? Allora dovete usare i fendinebbia nella parte anteriore dell’auto. Se riuscite a vedere meno di 50 metri nella neve o nella nebbia, dovete usare le luci posteriori. Un trucco pratico per stimare ciò che si può vedere è quello di guardare i pali dell’ettometro lungo la strada. Sono esattamente a 100 metri di distanza. E non usare mai gli abbaglianti quando c’è nebbia. Il riflesso significa che non si vedrà assolutamente nulla.

  1. Pulire i vetri dell’auto

La nebbia può rendere difficile la vista. Come promemoria, ogni piccola cosa conta, quindi è una buona idea pulire i vetri dell’auto. Pulisci piccole gocce d’acqua dai finestrini con i tergicristalli mentre guidi e regola gli specchietti prima di partire.

Perché le corsie dell’ora di punta sono talvolta chiuse per la nebbia?

Il Rijkswaterstaat controlla le corsie dell’ora di punta dai suoi centri di controllo del traffico usando telecamere e un sistema di rilevamento. In caso di incidente, possono chiudere la corsia dell’ora di punta il più rapidamente possibile. La nebbia e la neve possono far sì che le telecamere vedano poco o niente. Il Rijkswaterstaat decide allora di tenere chiuse le corsie dell’ora di punta anche quando la strada è occupata. È più sicuro così.

5 consigli utili per andare in moto in estate
Cosa fare nella nebbia: dimezzare la velocità, raddoppiare la distanza

Plan du site