Pneumatici da moto e maneggevolezza perfetta

Pubblicato il : 09 Marzo 20219 tempo di lettura minimo
I pneumatici della moto sono una delle parti più importanti della tua moto. Non c’è niente di più importante per la tua sicurezza di un buon contatto con la strada. Il pneumatico della moto gioca un ruolo importante in questo senso. La scelta che fai dipende principalmente dalle qualità di questo pneumatico. Esistono molti tipi diversi di pneumatici tra cui scegliere.

Pneumatici da moto e maneggevolezza

Per iniziare, scegli un pneumatico adatto al tipo di moto e al tuo modo di guidare. Puoi anche determinare la tua scelta facendo un test di pneumatici per moto.

È anche un’ ottima idea avere la stessa marca e tipo di pneumatici anteriori e posteriori. Comprate invece un set di pneumatici da moto.

Se sei uno sportivo veloce che ama prendere le curve veloci, vuoi più gomma sulla strada possibile.

La gomma del vostro pneumatico non deve essere troppo dura, perché allora, ovviamente, vi mancherà l’aderenza. Soprattutto se vuoi fare delle curve veloci sulla tua macchina sportiva.

Si pensa automaticamente di aver bisogno di pneumatici larghi, perché pneumatici larghi significano più gomma sulla strada.

I pneumatici larghi sulla tua moto sportiva sono belli, ma non migliorano realmente le caratteristiche di sterzata. Più il pneumatico è largo, più è difficile prendere una curva.

I pneumatici assorbono il calore

I pneumatici larghi sono ottimi per assorbire il calore generato. Per quanto riguarda l’aderenza, questo non è proprio vero.

Negli sport motoristici come la Moto gp, per esempio, si usano pneumatici larghi. Infatti, il calore viene dissipato meglio. I pneumatici larghi hanno più superficie e assorbono meglio il calore.

Se usi pneumatici larghi con un profilo sottile, hai molta più gomma sulla strada. E più gomma significa più aderenza e più aderenza significa un’accelerazione più veloce.

Il profilo è necessario solo sul bagnato, che aiuta a rimuovere l’acqua da sotto il pneumatico.

Per chiarire le cose, il profilo di un pneumatico è lì per aiutare a rimuovere l’acqua.

Battistrada o non battistrada sui suoi pneumatici

Con tempo asciutto, è meglio guidare con pneumatici senza battistrada, perché così si ha più gomma sulla strada.

In caso di pioggia, vi troverete subito nei guai perché non c’è drenaggio dell’acqua. Come ho descritto prima, il battistrada è progettato per evacuare l’acqua.

Se l’acqua non viene drenata durante la pioggia, ad un certo punto vi troverete a pedalare su uno strato d’acqua. Sei come uno sciatore d’acqua con la tua bicicletta.

Lo sci nautico si chiama aquaplaning. Con l’aquaplaning, il pneumatico non ha più contatto con l’asfalto e la moto diventa incontrollabile.

Il tuo pneumatico sa dove deve andare l’acqua

Se i tuoi pneumatici sono seriamente usurati, potresti soffrire di quello che si chiama idroplanaggio. Se il pneumatico è così consumato che il battistrada non rimuove più l’acqua, si perde aderenza.

Il profilo di un pneumatico per moto non è semplicemente messo in un pneumatico a caso. La direzione in cui l’acqua deve scorrere è stata ben pensata.

Per il pneumatico posteriore, l’acqua viene pompata fuori. Questo evita che l’acqua rimanga sotto il pneumatico e causi l’aquaplaning.

Se l’acqua viene pompata al centro dello pneumatico, si può ancora soffrire di aquaplaning.

Frenata più dura con moto più pesanti

Le gomme anteriori sono essenzialmente le stesse. Tuttavia, negli ultimi anni, i produttori hanno iniziato a pensare diversamente.

I produttori sono giunti alla conclusione che le moto più pesanti, in particolare, beneficiano maggiormente di pneumatici che permettono loro di frenare più duramente.

Questo è più importante per i produttori di pneumatici per moto che la rimozione dell’acqua.

La gomma del pneumatico non è il fattore più importante nella resistenza di un pneumatico.

Un pneumatico non è fatto solo di gomma. Uno pneumatico da moto è composto da diversi strati di tessuto.

I pneumatici hanno una direzione fissa

Questo tessuto è sovrapposto. Quando si frena e si accelera, il tessuto è, per così dire, compresso. Cioè, se si monta il pneumatico correttamente.

Se montate la gomma nella direzione sbagliata, strapperete il tessuto durante la frenata. Con il tempo, il pneumatico perde la sua fermezza e la tua moto perde la sua maneggevolezza.

Per fare in modo che uno pneumatico sia forte in frenata e in accelerazione, bisogna tenere conto del senso di rotazione. Il senso di rotazione è indicato da una freccia.

E poi l’indicazione della velocità sui pneumatici della moto. La velocità è indicata da una lettera.

Fate attenzione al limite di velocità

 Fondamentalmente, più tardi appare la lettera nell’alfabeto, più veloce può andare il pneumatico. Prestare attenzione a questo quando si acquistano pneumatici per moto.

 Questa velocità è legata alla costruzione del pneumatico. Se vai molto più veloce del limite di velocità, lo pneumatico può deformarsi.

Questa deformazione può causare il surriscaldamento del pneumatico. Alla fine, il pneumatico si staccherà dal cerchio, il che può causare una nuova esplosione. Questo può portare ad una nuova esplosione con tutte le sue conseguenze.

Naturalmente, c’è l’usura dei vostri pneumatici. Il ciclista sportivo e il turista sportivo non si preoccupano dell’usura degli pneumatici. Ma gioca ancora un ruolo nella scelta dei pneumatici.

Composto duro o morbido

La mescola degli pneumatici è particolarmente importante per le curve veloci. Più morbido è il pneumatico, migliore è la curva. Con una mescola più morbida, gli pneumatici si attaccano alla strada, per così dire.

Più la mescola è dura, meno i pneumatici aderiscono alla strada, quindi non si può prendere una curva così velocemente.

E anche la gomma morbida si consuma più della gomma dura. È la legge della conservazione della miseria, dove ogni vantaggio ha il suo svantaggio.

Perché un set di pneumatici sportivi da turismo non è proprio economico. Non è un problema per chi ha molti soldi, ma questo non vale per tutti.

In autostrada, anche la gomma si consuma

Quello che è fastidioso è che il tuo pneumatico di gomma morbida si consuma anche in autostrada, e chi lo vuole?

Perché guidare dritto non è divertente e preferisci non vedere le tue gomme consumarsi in autostrada. O almeno il meno possibile.

I produttori di pneumatici lo capiscono e continuano a svilupparsi. E questo sviluppo ha finalmente portato al pneumatico da moto a doppia mescola.

I pneumatici a doppia mescola sono utili solo per le motociclette. Nelle automobili, questo tipo di pneumatico ha poco valore aggiunto perché i pneumatici delle auto sono anche piatti sulla strada in curva.

È un pneumatico che è fatto di due tipi di gomma. Al centro c’è una gomma più dura che sul lato.

I pneumatici tubeless sono diversi

Guidare per lunghe distanze in autostrada richiede meno gomma perché la gomma dura si consuma meno.

La gomma più morbida è usata sui lati per una migliore presa nelle curve veloci.

I pneumatici moto a doppia mescola durano quindi più a lungo senza compromettere la capacità di curva della moto.

La scelta degli pneumatici dipende anche dal fatto che si opti per pneumatici tubeless o senza camera d’aria.

I pneumatici tubeless non possono essere montati su tutti i cerchi. Tubeless significa che la tenuta tra lo pneumatico e il cerchio deve essere al 100%.

Un pneumatico chiodato deve avere una buona presa sul terreno.

In altre parole, l’aria non può uscire, ovviamente. Questo significa che la tua bici ha ruote modellate o che i raggi sono all’esterno del cerchio.

Con i pneumatici tubeless, la posizione dei raggi non ha importanza, ma con i pneumatici tubeless sì.

Se i raggi sono al centro del cerchio, l’aria può uscire e il pneumatico non può gonfiarsi.

Un tipo di pneumatico completamente diverso è un pneumatico fuori strada . Tutti i pneumatici stradali sono un gradino tra un pneumatico da strada e uno da fuoristrada.

Un pneumatico fuoristrada o chiodato ha bisogno di aderire al terreno e quindi ha un profilo grossolano.

Più gomma possibile sulla strada

Con un pneumatico stradale, si vuole quanta più gomma possibile sulla strada. Quando fai fuoristrada su una moto, non vuoi troppa gomma.

Quando vai fuori strada, hai bisogno di punti che permettano al pneumatico di aderire al terreno morbido. Pensa alla sabbia e al fango.

Un pneumatico fuoristrada o chiodato ha bisogno di molto spazio, altrimenti il battistrada si riempie.

Quando il battistrada è intasato, lo sporco e il fango rimangono bloccati tra le borchie.

Se il battistrada è intasato quando si guida fuori strada, significa che non si ha più trazione sul terreno.

Nessuna presa con pneumatici chiodati sulla strada

La mancanza di aderenza significa che non si può avanzare sul terreno a volte fangoso.

Può essere ovvio che i pneumatici chiodati molto ruvidi non sono adatti alle curve veloci.

Soprattutto con pneumatici chiodati molto grandi, si rischia di perdere aderenza nelle curve veloci.

Si ha meno gomma sulla strada e, inoltre, le borchie tendono a deformarsi alle alte velocità in curva.

I pneumatici chiodati hanno di solito una mescola più dura perché non è richiesta la presa sull’asfalto.

Nel caso di pneumatici chiodati veramente seri, non c’è nemmeno una direzione di marcia indicata per il montaggio.

Il pneumatico fuori strada è destinato a terreni meno accidentati.

Il pneumatico fuori strada può essere chiamato un pneumatico fuori strada morbido. Può essere guidato su strade non asfaltate senza troppi problemi, ma questo è tutto.

Non appena la superficie diventa fangosa, vi accorgerete che il pneumatico da fuori strada non è abbastanza ruvido. Il battistrada si riempie rapidamente e prima che te ne accorga, non puoi più andare avanti.

D’altra parte, le gomme da fuori strada sono migliori di quelle da fuor strada puro. È solo una questione di scelta.

Direi che ci sono molte scelte. Ma sia che optiate per pneumatici ultra-sportivi, da turismo o da strada, tenete d’occhio l’usura e fate sempre attenzione alla pressione dei pneumatici.

Come mantenere la catena della mia moto
La moto sta prendendo l’olio. Come controllare se il motore della moto consuma olio?

Plan du site