Moto nuova o usata: qual è l’opzione migliore? Vedere i vantaggi e gli svantaggi

Pubblicato il : 09 Marzo 20216 tempo di lettura minimo
Quali sono i vantaggi e gli svantaggi di comprare una moto nuova o usata? Se vi trovate nel mezzo di questa indecisione, vi spiegheremo qui i vantaggi e gli svantaggi di entrambe le opzioni

Guidare una moto attraverso la vastità delle strade è un’esperienza gratificante. Nonostante le preoccupazioni sulla sicurezza del veicolo, nessun’altra forma di trasporto dà al conducente così tanta libertà.

Questo è uno dei motivi principali per cui i motociclisti sono forti sostenitori di questo modo di trasporto.

Detto questo, abbiamo preparato un biglietto per il pubblico che è già motociclista e per coloro che intendono diventare motociclisti. Dopo tutto, tra la grande varietà di modelli disponibili sul mercato, qual è il miglior affare: comprare una moto nuova o usata? Se sei nel mezzo di questa indecisione, coraggio!

Qui spiegheremo i vantaggi e gli svantaggi di entrambe le opzioni. Prima di tutto, è importante capire che ogni premio ha un costo. 

Quindi, anche se trovate questo fantastico affare su un’auto usata ad un ottimo prezzo, fate attenzione! Considerate l’altissimo tasso di furti di moto in Brasile.

Non pensate a questo come un modo per frenare il vostro desiderio di avere una moto, ma, sì, come un incentivo a cercare affari con persone affidabili, vendendo moto originali. 

Infine, l’intenzione è quella di permettervi, alla fine di questa lettura, di trovare il miglior affare, senza perdite.

Quindi, mettetevi comodi e godetevi la lettura!

I vantaggi e gli svantaggi di comprare una moto nuova o usata

La maggior parte delle volte, il miglior affare è quello pagato in contanti, al concessionario, per una moto nuova. Ma ammettiamolo, questo può essere uno scenario idealistico per la maggioranza della popolazione. 

Sia attraverso l’aumento graduale dei prodotti industrializzati, sia attraverso complicazioni finanziarie, che finiscono per impedire ad alcune persone di avere accesso a finanziamenti o programmi di consorcio.

Per questo motivo presentiamo qui di seguito alcuni criteri che possono segnare punti a favore o contro le moto nuove o usate. 

Ma ciò che peserà, infatti, sarà la vostra situazione, perché dovete sempre agire secondo le vostre possibilità, ottenendo il bene, ma senza danneggiare il vostro budget. Guardate qui!

  1. Documentazione e origine

Questo primo fatto è molto favorevole alle moto nuove, perché le moto a chilometro zero hanno una provenienza immacolata: l’unico posto in cui sono passate è la fabbrica, e non ci sono debiti di stato, infrazioni o registrazioni nelle rivendicazioni. 

Pertanto, dobbiamo considerare che, in questo criterio, le nuove moto escono vittoriose!

Tuttavia, per coloro che sono determinati a comprare una moto usata, non c’è motivo di farsi prendere dal panico, basta controllare attentamente la storia.

Per fare questo, potete andare personalmente al DETRAN della vostra zona, richiedere la cancellazione del veicolo informando la targa, e anche consultare la Polizia Federale delle Autostrade, per scoprire l’eventuale storia criminale del veicolo.

Se siete molto interessati a una moto particolare, può valere la pena di pagare per un rapporto virtuale, come quello offerto da Checkauto. 

Un file completo permette anche di scoprire se la moto è stata coinvolta in aste, incidenti, richiami, tra gli altri. Il servizio offre anche una consultazione gratuita, ma con informazioni limitate.

  1. Valore

I valori che separano le moto nuove e usate non sono così violenti come quelli delle automobili. Questo accade a causa del valore complessivo del bene. 

Basta considerare che una moto nuova e popolare costa circa R$ 10.000 e un’auto della stessa categoria può raggiungere R$ 40.000.

Ecco perché la svalutazione delle moto non è così contrastata come quella delle automobili. Per esempio, un’auto popolare, che ammortizza il 20% alla fine del primo anno di utilizzo, avrebbe la seguente differenza :

auto popolare km zero = R$40.000; dopo un anno di utilizzo, R$32.000…

D’altra parte, le moto hanno una svalutazione di circa il 15% all’anno. In questo modo, sarebbe qualcosa come:

moto popolare km zero = R$ 10 mila; dopo un anno di utilizzo, R$ 8.500

Pertanto, per coloro che vorrebbero una moto zero, il valore potrebbe non essere così contraddittorio. Tuttavia, quando l’economia è la priorità assoluta, con tutta la reale necessità di risparmiare, comprate un veicolo usato!

Dopo tutto, una moto di un anno è considerata seminuova e, se mantenuta correttamente, avrà la stessa qualità di una a chilometro zero. 

Anche se la moto è stata sulla strada per alcuni anni, se è ben tenuta (dimostrando la cura e l’attenzione del precedente proprietario), può ancora essere un buon affare.

  1. Manutenzione

Un altro fattore importante nella vostra decisione sono i costi di manutenzione aggiunti all’indice di riparabilità. 

È importante sapere che le moto nuove hanno una garanzia di fabbrica, che varia da 1 a 5 anni, a seconda del produttore. Questo vi libera dal costo di eventuali difetti durante tutta la vostra esperienza con il veicolo. 

Inoltre, le moto a chilometro zero hanno generalmente un prezzo equo per la manutenzione fissa, il che assicura che il proprietario possa pianificare in anticipo.

Per quanto riguarda le motociclette usate, si può presumere che in genere siano fuori dal periodo di garanzia. 

Così, sarete soggetti a qualsiasi difetto inerente al tempo di utilizzo della moto, dovendo assumere pienamente i valori della parte e del lavoro.

  1. Assicurazione

Nelle automobili, l’assicurazione è una possibilità vantaggiosa solo per i veicoli a chilometri zero. Le auto di seconda mano sono statisticamente interpretate come più soggette a rotture, con polizze più costose e totalmente incompatibili con questa proposta di acquisizione, cioè più convenienti.

Tuttavia, con le moto, la storia è diversa. L’assicurazione completa è ancora più fattibile per le moto nuove. Tuttavia, quelli che vengono utilizzati non sono rinnegati dalla fortuna o dalla sfortuna del crimine urbano. 

Tutto ciò che è richiesto è che il proprietario stipuli una polizza assicurativa parziale con valori inferiori. Come il nome implica, la polizza parziale non ha una copertura completa e deve essere letta e interpretata con attenzione.

Se sei arrivato fin qui, potresti anche pensare che è molto per il semplice compito di comprare una moto. 

Tuttavia, ricordate che è essenziale assicurarsi di portare a casa un veicolo in buone condizioni da un venditore affidabile.

Allora, pensi che questo lavoro ti abbia aiutato a scegliere tra una moto nuova o usata? Poi condividi questo contenuto con i tuoi amici sui tuoi social network. In questo modo, aiuterai le persone che hanno gli stessi dubbi!

Consigli per vendere una moto usata
Vendere la tua moto – 5 consigli per una vendita di moto di successo!

Plan du site