Consigli per fotografare la tua moto

Pubblicato il : 09 Marzo 20213 tempo di lettura minimo
Quando compri online, tutto quello che ottieni è una foto per darti un’impressione dell’auto dei tuoi sogni. Per i venditori di moto, delle belle foto sono altrettanto importanti per trasmettere la sensazione e il fascino di una moto. Con l’aiuto dell’esperto di moto Manuel Garriga, abbiamo scoperto come fare le migliori foto della tua moto. 

Per molte persone, il motociclismo non è solo un mezzo di trasporto, ma anche  uno stile di vita. Si tratta di un investimento a vita che ha un prezzo, il che significa che vuoi sapere esattamente cosa stai ricevendo. “Il venditore deve mettersi nei panni dell’acquirente per un po’”, dice Manuel. “Comprare una moto classica o usata senza vederla, sentirla o guidarla è spesso una sfida. Ecco perché delle buone foto ad alta risoluzione sono essenziali per avere un quadro completo dei dettagli e della moto nel suo insieme. 

Scatta una foto nitida con un ampio angolo di visione

Il diavolo è nei dettagli, ma quando si tratta di moto, è altrettanto importante iniziare con foto di paesaggio che mostrano la moto nel suo insieme. “Fate foto con un grandangolo alla luce del giorno, con uno sfondo neutro senza flash o filtro, e fatele all’esterno, ma non in un giorno di pioggia o di notte”, dice Manuel. “Evita elementi di sfondo che distraggono, a meno che non siano rilevanti o diano informazioni sulla storia della moto; per esempio, una foto di una moto da corsa su un circuito o una foto della moto durante un processo di restauro”. 

Sottolinea la condizione

Le motociclette sono più grandi della media degli acquisti online, il che significa che c’è più da fotografare. La maggior parte degli acquirenti sono particolarmente interessati alle condizioni della moto, soprattutto se la stanno comprando usata. Quindi non trattenetevi con foto che chiariscano questo punto”, dice Manuel.

“Ci sono alcune parti che sono particolarmente importanti per quanto riguarda le condizioni generali della moto, come è stata guidata, come è stata mantenuta, se ci sono stati danni e la qualità del restauro. Si tratta di ruote e pneumatici, manubrio e pedane, tubi del telaio, motore e carburatore, scarico, contachilometri, sella e impianto elettrico. Se vedete segni di parti male usurate, ruggine, deformazioni o perdite da stress (e il proprietario non lo spiega nella descrizione), potreste avere seri problemi quando comprate la moto”. 

Essere chiari sulla storia

Alla fine della giornata, gli appassionati di moto classiche vogliono sapere esattamente quanto è “classica” la moto, il che significa che è necessario fornire informazioni chiare sulla sua storia. “Per alcune moto, specialmente quelle d’epoca e da collezione, la corretta identificazione di modello, tipo, motore, anno di fabbricazione e altri dettagli sono essenziali per determinare la provenienza e il valore. Assicuratevi sempre di avere le foto della moto, i numeri di telaio, la targa di costruzione e qualsiasi altro segno, lettera o simbolo apposto sulla moto”.

Infine, il segreto principale è quello di essere onesti e dare un quadro il più completo possibile della moto, anche se si sente la tendenza a nascondere graffi o danni. L’acquirente saprà quindi esattamente cosa aspettarsi e si innamorerà della moto così com’è.

Consigli per vendere una moto usata
Vendere la tua moto – 5 consigli per una vendita di moto di successo!

Plan du site