Acquisto di motori

Pubblicato il : 09 Marzo 20214 tempo di lettura minimo
Chi vuole liberarsi della sua vecchia moto, può farlo in diversi modi. Di solito si mette un annuncio sui numerosi siti di vendita che esistono o si indica la vendita al club di moto di cui si è membri. In questi casi, devi avere pazienza perché non sarai certamente l’unico a mettere in vendita la tua moto. Inoltre, altri fattori come l’anno di costruzione, il modello e il chilometraggio giocano un ruolo importante nella vendita (rapida) della tua moto. D’altra parte, quando si compra una moto, questa viene acquistata da un’azienda e la vendita è talvolta organizzata in giornata!

Hai fretta di liberarti della tua moto?

Naturalmente, c’è anche l’eterna questione del prezzo che otterrete per la vostra moto. La vendita a un privato offre certamente un prezzo più alto, vicino al valore di mercato. Non ci sono intermediari che aggiungono al prezzo i loro margini di profitto e di spesa. Tuttavia, dovreste concedere tempo per una vendita privata ed essere pronti a negoziare seriamente il prezzo. Avrete anche più persone di quelle che normalmente evitereste e c’è anche il pericolo di una prova di guida . Se qualcosa va storto durante un giro di prova (collisione per colpa del conducente o guasto al motore a causa del comportamento di guida), voi, come venditore, dovrete pagarlo. Non tutti hanno voglia di vendere la loro moto a un privato, quindi comprare una moto offre una soluzione rapida.

Potete richiedere un’offerta semplicemente online

Ora non devi nemmeno uscire di casa per registrare la tua moto con una società di acquisto. Tutto quello che dovete fare è andare sul sito web e compilare le informazioni richieste. Dovrete anche mettere qualche foto. Sulla base dei dati (ovviamente) correttamente compilati, entro poche ore verrà fatta un’offerta e si potrà scegliere se procedere con la vendita. Non c’è quindi nessun obbligo legato alla richiesta di preventivo. Quindi, cogliete l’occasione per richiedere un preventivo a diverse società di recupero. Non è sempre obbligatorio passare attraverso la targa, ma l’importo offerto sarà inferiore. Con meno informazioni, l’acquirente non sarà disposto a correre molti rischi offrendo un prezzo elevato. A proposito, perché non vuoi passare la targa? Si tratta (si noti) di aziende affidabili che spesso sono anche membri della BOVAG.

Essere onesti con l’acquirente

Naturalmente, si presume che tutte le informazioni trasmesse siano vere. Non dimenticare di menzionare se ci sono accessori sulla moto come uno schienale o un sistema di allarme. È quasi superfluo menzionare che la moto deve essere bella. Lo svantaggio di una tale vendita “a distanza” è che si ha poco spazio per negoziare il prezzo. Se si scopre che certi difetti non sono stati segnalati al momento del ritiro della moto, il prezzo scenderà ancora di più.

Il tuo motore demolito o danneggiato può anche essere venduto

Le aziende che comprano moto hanno anche una vasta rete di compagni che collaborano, tra cui concessionari d’auto, officine e aziende che vendono pezzi di ricambio. È quindi anche possibile per una tale società di riacquisto acquistare motociclette danneggiate e rottamate. Questa è una vera manna per le persone che possiedono tali motori, poiché l’azienda si occupa anche della raccolta dei motori. Buon viaggio e si ottiene anche qualcosa in cambio. Chiedi sempre la ricevuta, indipendentemente dalle condizioni della moto.

L’acquisto di una moto è spesso il modo più veloce per vendere la tua moto, sia che sia funzionante, danneggiata o rottamata. Non è necessario portare la moto personalmente al concessionario e i dati possono essere inviati online. Questo vi fa risparmiare molto tempo e fatica. Dopo aver ricevuto l’offerta e averla accettata, la moto può anche essere ritirata. Siate sempre onesti con l’azienda e fate in modo che la vendita vada liscia.

Consigli per vendere una moto usata
Vendere la tua moto – 5 consigli per una vendita di moto di successo!

Plan du site